Rapporti: John Calipari conclude l'accordo per lasciare il Kentucky per il lavoro di allenatore dell'Arkansas

Secondo quanto riferito, John Calipari è in trattative serie per assumere il ruolo di prossimo allenatore dell'Arkansas. (Joe Sargent/Getty Images)

Dopotutto John Calipari lascerà il Kentucky.

Calipari sta finalizzando un accordo quinquennale per diventare il prossimo allenatore dell'Arkansas, secondo diversi rapporti domenica sera. L'accordo, secondo Pete Thamel di ESPN, dovrebbe essere concluso entro le prossime 24 ore.

L'allenatore di lunga data dei Wildcats sostituirà Eric Musselman, che ha lasciato l'Arkansas all'inizio di questo mese per il lavoro aperto all'USC.

Lo riferisce il quotidiano The AthleticI colloqui tra Arkansas e Calipari si sono intensificati nel fine settimana. Anche in passato Calipari ha definito John Tyson, il miliardario erede dell'impero Tyson Foods e uno dei principali donatori dell'Arkansas, come un “vecchio amico”.

Secondo quanto riferito, Calipari è il secondo allenatore più pagato del paese, guadagnando più di 8,5 milioni di dollari a stagione, il che lo pone dietro solo a Bill Self del Kansas. Lo stipendio di Calipari è più del doppio di quello che Musselman guadagnava in Arkansas. Secondo quanto riferito, la scuola ha offerto all'allenatore di Ole Miss Chris Beard circa 5 milioni di dollari all'inizio di questo mese, ma l'accordo non è mai stato realizzato. . L'Arkansas ha anche contattato l'allenatore del Kansas State Jerome Tang riguardo al lavoro, ma Tang è rimasto a Manhattan.

Calipari è nel Kentucky dal 2009 e ha avuto diverse corse dominanti all'inizio di Lexington. I Wildcats hanno raggiunto le Final Four in quattro delle sue prime sei stagioni con il programma e hanno vinto un titolo nazionale nel 2012. Hanno vinto anche sei titoli della stagione regolare SEC sotto la sua direzione.

READ  Evan Mobley dei Cavaliers probabilmente fuori per un lungo periodo con una distorsione alla caviglia: fonti

Tuttavia, ultimamente, c'è stata qualche lotta per lui. I Wildcats sono solo 1-4 nelle ultime cinque partite del torneo NCAA. Sono stati eliminati dal torneo quest'anno dalla testa di serie n. 14 di Oakland al primo turno. Sono caduti come testa di serie numero 2 anche al numero 15 di St. Peter's nel 2022.

Dopo la loro recente uscita, le richieste per il lavoro di Calipari sono diventate più forti, anche con un contratto di acquisizione da 33 milioni di dollari. Il direttore atletico del Kentucky Mitch Barnhart ha confermato sui social media dopo la sconfitta nel campionato che Calipari sarebbe tornato per la sedicesima stagione con il programma il prossimo autunno e lo stesso Calipari ha dichiarato di essere impegnato a riportare il programma in carreggiata.

“Questo è l'impegno che prendo con i tifosi – ha detto Calipari nel suo programma radiofonico il mese scorso -. Ora uniamoci e facciamo qualcosa di speciale. Possiamo farcela. Ce l'abbiamo fatta. Facciamolo ancora”.

Ma ora sembra che Calipari abbia cambiato idea. Dato che se ne andrà da solo, il buyout da 33 milioni di dollari non è arrivato.

Calipari avrà ora il compito di mantenere l'Arkansas nella giusta direzione dopo la partenza di Musselman. I Razorbacks sono andati solo 16-17 la scorsa stagione e hanno saltato il torneo NCAA, ma hanno raggiunto gli Sweet 16 tre volte e gli Elite Eight due volte nei cinque anni di Musselman a Fayetteville. Questo è stato il loro miglior risultato nel basket dagli anni '90, quando il programma vinse il suo unico campionato nazionale.

Non è chiaro chi sostituirà Calipari al Kentucky, uno dei lavori più ambiti di questo sport. Ma la maggior parte dei posti di lavoro più importanti in tutto il Paese sono già stati occupati. Non importa chi lo sostituirà, sarà sicuramente una battaglia molto accesa la prima volta che Calipari dovrà tornare alla Rupp Arena con i Razorbacks la prossima stagione.

READ  Fonti - Caleb Williams fa visita ai Bears prima del Draft NFL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto