Cinisi/TerrasiniCronaca

Cinisi. Movimento La RI Generazione su bando europeo WiFi4EU: “La nostra cittadina ha perso un’altra opportunità”

Nei giorni scorsi sono stati resi noti i nomi dei Comuni che hanno vinto il bando europeo “WiFi4EU”. In totale i Comuni scelti sono stati 224 in tutta Italia su oltre 3200 candidature. I vincitori hanno la possibilità d’installare gratuitamente la rete WIFI negli spazi pubblici, ricevendo un contributo (buono) del valore di 15 mila euro. Nella provincia di Palermo, il Comune di Balestrate ha vinto il bando, mentre in Sicilia figurano vincenti i Comuni trapanesi di Erice e di Favignana, la cittadina agrigentina di Sant’Angelo Muxaro (famosa in tutto il mondo per l’istituzione dell’albergo diffuso sui Parco dei Monti Sicani) e la messinese Tusa, alle cronache di questi giorni per avere ricevuto il riconoscimento alla Premiazione 100 Mete d’Italia, gratificazione ricevuta per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico, che le ha permesso tra l’altro di ricevere 6 milioni di euro dalla Regione Siciliana per i suoi scavi. La cittadina di Cinisi non è tra quei Comuni ad aver beneficiato del bando e il Movimento Civico “La RI Generazione” torna su un argomento tanto caro al nostro vicesindaco Aldo Ruffino sul concetto di Smart City. “La nostra cittadina ha perso un’altra opportunità. Il ‘WiFi4EU’, ad esempio, poteva essere usato per trasmettere in streaming le sedute del Consiglio Comunale, ma anche per fornire servizi ai cittadini e semplificare il rapporto con gli uffici – scrive il Movimento Civico “La RI Generazione” – Purtroppo alla nostra Amministrazione Comunale piace impiantare defibrillatori nei luoghi della memoria, sperperare soldi pubblici in panchine d’oro, in debiti fuori bilancio, assegnare incarichi ad avvocati di grido o trasmettere video senza contraddittorio attraverso i social network”. “Non interessa fare diventare Cinisi un Comune virtuoso – termina il Movimento Civico “La RI Generazione” – a nostro avviso la gestione dei fondi europei deve essere la priorità della prossima Amministrazione nel 2019 a Cinisi. Qualora dovessimo essere noi ad amministrare verrà istituito un Ufficio Europa (come proposto in una mozione consiliare presentata dal nostro gruppo e bocciata dall’attuale maggioranza), che servirà a migliorare il reperimento di questi fondi e informare gli uffici per presentare progetti adeguati”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close