EventiPalermo

Mercoledì 31 luglio, conferenza stampa del programma della Festa San Santo di Bagheria

La festa dedicata al patriarca conterrà il programma tra sacro e profano che oramai fa parte della tradizione bagherese ma ci saranno anche diverse novità che verranno presentata nel corso della conferenza ove saranno presenti rappresentanti delle associazioni e delle scuole di danza che parteciperanno agli eventi

Si svolgerà mercoledì 31 luglio, alle ore 10,30, presso la sala Borremans di villa Butera, la conferenza stampa di presentazione del programma della festa del Santo patrono di Bagheria, San Giuseppe che si svolgerà dal 1° al 5 agosto 2019. Alla conferenza stampa saranno presenti il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli (nella foto), l’assessore allo spettacolo Maurizio Lo Galbo, tutta la Giunta, padre Giovanni La Mendola arciprete di Bagheria, il superiore della confraternita di San Giuseppe Sebastiano Lombardo ed il presidente della quarta commissione consiliare Sergio Cannizzaro, il professor Tommaso Ticali.

«I bagheresi tengono alla festa e non c’è crisi che tenga, è un momento di svago che l’amministrazione comunale deve garantire ma questa sarà anche una festa dettata e realizzata dai cittadini bagheresi» – dice l’assessore allo Spettacolo Maurizio Lo Galbo – «per questa edizione 2019 abbiamo deciso di autotassarci, sindaco, assessore e consiglieri comunali che ringrazio tutti ed invito alla conferenza stampa di mercoledì durante la quale verrà fatto il nome dell’ospite d’eccezione che chiuderà la festa, un maestro della comicità italiana. Ma non svelo nulla ed invito i giornalisti alla conferenza stampa».

«Desidero ringraziare tutti coloro che si stanno spendendo per questo appuntamento annuale che non è solo un intenso momento religioso per la nostra comunità ma anche un momento in cui le famiglie si riuniscono e lo fanno con gioia festeggiando San Giuseppe» – così il primo cittadino di Bagheria, Filippo Maria Tripoli che allude ai tanti bagheresi che lavorano all’estero e che tornano nella città natale proprio nei giorni della festa per festeggiare con devozione il Santo e riabbracciare i congiunti. «Sono certo che sarà una bella festa e soprattutto con tante risate e divertimento e anche con qualche novità».  La festa dedicata al patriarca conterrà il programma tra sacro e profano che oramai fa parte della tradizione bagherese ma ci saranno anche diverse novità che verranno presentata nel corso della conferenza ove saranno presenti rappresentanti delle associazioni e delle scuole di danza che parteciperanno agli eventi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close