BalestratePolitica

Balestrate, emergenza Covid19: il consigliere Curcurù chiede convocazione di un Consiglio comunale urgente

Gestione dei fondi per emergenza Covid19, il consigliere Curcurù chiede convocazione di un Consiglio comunale urgente: “È nostro dovere nei confronti della cittadinanza, è dovere della maggioranza nei confronti dei Consiglieri comunali"


“Trasparenza, coinvolgimento, controllo: tre parole, tre concetti fondamentali, tre espressioni di civiltà. La gestione dei fondi nazionali e regionali è la cartina tornasole del livello di civiltà che abbiamo raggiunto”, lo dice il consigliere comunale e portavoce del M5S Balestrate Giuseppe Curcurù.

Il consigliere attraverso un comunicato afferma che vanno considerati  alcuni passaggi fondamentali:

  • “1) acquisizione del numero dei bisognosi: Le richieste pervenute dovrebbero essere suddivise in due categorie, quella di bisognosi già precedentemente individuati e noti agli uffici  e quella emergenziale. Ciò al fine di acquisire informazioni sullo stato di reale benessere del nostro paese e di rimodulare in seguito interventi e scelte politiche di adeguato carattere sociale.
  • 2) definizione di criteri semplici, trasparenti, pubblici: non ci pare che le idee siano molto chiare. La necessità di trasmettere a più riprese informazioni è un indicatore di scarsa conoscenza.
  • 3) accurata valutazione dei bisogni di bambini e neonati: non è pensabile che la presenza di bambini in età prescolare venga valutata con gli stessi criteri adottati per gli adulti. I bisogni sono decisamente maggiori!
  • 4) valutazione delle condizioni dei disabili nonché di esigenze specifiche di sostegno:non si faccia necessariamente riferimento ai bisogni economici, ma anche a quelli di natura logistica e di professionale sostegno psicologico.
  • 5)ripartizione dei fondi su un lungo arco temporale a garanzia della continuità del sostegno: si naviga a vista. È necessario essere oculati e rispettosi dei benefici statali ricevuti. Vanno usati con intelligenza.
  • 6) pubblicazione settimanale sul sito ufficiale del Comune di Balestrate (con dettaglio giornaliero) delle somme spese e delle restanti: questo monitoraggio è non solo necessario ma dovuto alle istituzioni ed  alla comunità. La gestione privata di affari pubblici, indipendentemente dalla loro natura, è sempre foriera di dubbi ed innesca perplessità di ogni tipo. È pertanto consigliata una gestione trasparente, con garanzia di monitoraggio.
  • 7) trasmissione settimanale  degli atti ai Consiglieri comunali: le Istituzioni serie coinvolgono tutti. L’idea infantile di una gestione delle maggioranze appartiene ad una primitiva concezione della politica.
  • 8) custodia dell’anonimato dei soggetti beneficiari degli interventi di sostegno: la rimodulazione con avvisi pubblicati su FB finisce per innescare commenti che identificano i beneficiari.  Invitate questi ultimi a chiedere info agli uffici sicuramente attivi con telelavoro.
  • 9) eventuale verifica incrociata per casi di richiesta sospetta: invito a trasmettere le richieste provenienti da soggetti notoriamente non bisognosi alle forze dell’ordine”.

Il consigliere comunale balestratese precisa: “ I depositari di RDC non possono accedere ai benefici per ovvi motivi. Un altro passaggio indispensabile è la convocazione di un Consiglio comunale urgente per una civile condivisione dei percorsi, per legittime valutazioni sull’emergenza. In qualità di Consigliere comunale ricevo moltissime telefonate e messaggi. La gente chiede informazioni ed è mio dovere rispondere e indirizzare, ed è nostro dovere nei confronti della cittadinanza, è dovere della maggioranza nei confronti dei Consiglieri comunali. Non ci sono premi per narcisisti, solo necessità di condivisione, oltretutto dovuta. Questa amministrazione ha boicottato, senza peraltro fornire alcuna risposta educata e civile, l’invito delle opposizioni a costituire un’unità di crisi”.

“Si precisa infine che il Comune può rivolgersi al terzo settore, ad associazioni che perseguono già da statuto scopi sociali – termina il consigliere Curcurù – Balestrate vanta la presenza di tali associazioni, disponibili e non è opportuno che si costituiscano nuove aggregazioni con statuti e presidenti che si autoproclamano le seguenti ragioni: è già ben definito il ruolo del Comune, fermo restando che, laddove alberga la civiltà, è stata costituita l’unità di crisi, a garanzia di tutti; è già ben definita la funzione sociale del terzo settore e nota la loro disponibilità”.

 

Leggi tutto l'articolo

Articoli Correlati

Back to top button
Close