Clark “grata” mentre dice addio allo stato dell'Iowa, la maglia verrà ritirata

IOWA CITY, Iowa – Mercoledì Kaitlin Clark ha avuto un'ultima possibilità di salutare i fan dello Iowa State e, ovviamente, c'era una grande folla in attesa.

Clark, che è diventata la capocannoniera di tutti i tempi del basket universitario in questa stagione ed è sulla buona strada per diventare la giocatrice nazionale dell'anno, è stata premiata con i suoi compagni di squadra in una cerimonia sul campo di casa dell'Iowa per commemorare la seconda seconda classificata nazionale consecutiva degli Hawkeyes. fine. Finendo nel torneo NCAA.

“Direi che tutti voi mi avete ispirato tanto quanto io ho ispirato voi”, ha detto Clark di fronte a quasi 8.000 fan al Carver-Hawkeye Stadium dell'Iowa State. “Mi hai permesso di vivere il mio sogno ogni giorno, e ne sono così grato. Era un posto molto speciale, e questo posto sarà sempre casa per me.”

Clark, che dovrebbe essere la scelta numero 1 in assoluto da parte dell'Indiana Fever nel draft WNBA di lunedì, ha concluso la sua carriera con 3.951 punti e 1.144 assist, un All-American in ogni stagione della sua carriera iniziata di fronte a un pubblico sparso durante il suo primo anno. La frequenza annuale è stata limitata a causa della pandemia di COVID-19.

Clark ha ricevuto una standing ovation quando il direttore atletico dell'Iowa Beth Goetz ha annunciato che la maglia numero 22 di Clark sarebbe stata ritirata, il terzo numero ad essere ritirato nella storia del programma.

“Penso che gli piaci”, ha detto Goetz a Clark dopo l'annuncio.

READ  "Continuo a spingere per ottenere di più:" Come Vic Fangio sta cercando di cambiare la routine di allenamento degli Eagles - NBC Sports Philadelphia

“È così incredibile e ne sono così grato”, ha detto Clark. “Ci sono stati molti bravi giocatori di 22 anni che sono venuti prima di me e hanno giocato in questo programma, che si tratti di Kathleen Doyle o Sam Logic. Quel numero ha molto peso, molto al di là di me. Sono davvero grato , e sarà anche un giorno speciale quando ciò accadrà.” “

L'allenatore dell'Iowa State Lisa Bluder ha definito “speciali” le corse consecutive degli Hokies alla partita del campionato nazionale.

“Anche quest’anno è stato speciale, perché nessuno pensava che potessimo farcela”, ha detto. “Nessuno pensava che avremmo potuto ripetere quello che abbiamo fatto l'anno scorso, tranne queste donne qui.”

La partecipazione all'evento non è stata una sorpresa data la capacità degli Hawkeyes di attirare grandi folle in questa stagione.

Gli Hawkeyes hanno fatto il tutto esaurito in ogni partita casalinga, attirando 238.620 fan durante la stagione regolare, e quel totale non include i 55.646 fan che hanno assistito alla partita di esibizione all'aperto “Crossover at Kinnick” di ottobre al Kinnick Stadium dell'Iowa State, che ha stabilito il basket femminile. Record di presenze in una partita.

Anche l'Iowa State ha esaurito le sue due partite del torneo NCAA. La presenza di 28.764 spettatori nel fine settimana è stata la più alta in qualsiasi sito nel primo fine settimana del torneo femminile.

“Per favore, torna l'anno prossimo”, disse Bluder. “Per favore, riempi Carver Hook Square l'anno prossimo.”

I fan si sono messi in fila fuori dall'arena più di due ore prima dell'inizio dell'evento, correndo per trovare i posti quando le porte si sono aperte.

READ  I leader della CFP sono pronti ad approvare la nuova estensione e la ripartizione delle entrate di ESPN. L'espansione non è stata ancora completata

Angie Leigh di Atlantic, Iowa, ha portato all'evento la figlia di 10 anni, Lana, che festeggiava il suo compleanno.

I Leyh hanno assistito a una partita di questa stagione, assistendo all'apertura del torneo NCAA dell'Iowa State contro l'Holy Cross, ma quando Angie ha visto che l'evento si sarebbe tenuto il giorno del compleanno di sua figlia, hanno deciso di fare il viaggio di ritorno di tre ore.

“Avremmo mollato tutto per essere sicuri che potesse essere qui”, ha detto Leah mentre sua figlia mostrava un cartello con la sua lista dei desideri per il compleanno, chiedendo la possibilità di incontrare Clark, o almeno di ottenere un autografo o una foto. “È tutto fantastico.”

Clark ha camminato per il campo firmando autografi dopo l'evento, come ha fatto dopo le partite nel corso della sua carriera. Durante l'evento, ha parlato di come lei e i suoi due fratelli amassero gli atleti mentre crescevano.

“Volevo essere come loro”, ha detto. “Queste sono le persone che mi permettono di sognare e di essere in momenti come questo.”

Leah sapeva cosa significava il recente successo degli Occhi di Falco per sua figlia, che ha anche detto di Clark: “Voglio essere proprio come te”.

“È un sogno che diventa realtà e rende il suo sogno ancora più grande”, ha detto Leigh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto