Gennaio 17, 2022

Il Tarlo

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Il Tarlo

Classifiche dei playoff del college football: Notre Dame sale di pollici, tra i primi sette mentre l’Oklahoma si posiziona tra i primi 25

La terza edizione delle classifiche dei playoff del College Football è stata pubblicata martedì sera, con Georgia, Alabama, Oregon e Ohio tra le prime quattro squadre per la seconda settimana consecutiva. Non solo, ma le prime sette squadre nella top 25 sono rimaste invariate perché tutte le partite in una settimana sono state vinte e si è visto solo un significativo rimpianto.

Baylor ha perso l’Oklahoma, precedentemente imbattuto all’ottavo posto, con i Suners che sono scesi di cinque posizioni al 13°, mentre Pierce è salito di due posizioni all’11°. Il comitato di selezione della PCP si è chiaramente concentrato sulla testa. Il risultato – a testa è stato più di un record generale dato che Baylor ha avuto una sconfitta in più rispetto all’Oklahoma. Due settimane prima dell’incontro di Bedlam con l’OU, l’Oklahoma State finì nono, non tra i primi 12 tra i primi 12.

Cincinnati è salita 5-0 con due vittorie Power Five, 10-0 dopo una vittoria netta sul sud della Florida. Il team di Pearcots ha il punteggio più alto di cinque progetti nella storia della classifica CFP, ma per ora è abbastanza per essere fuori dai primi quattro nell’asta di New Year’s Six. Tuttavia, Cincinnati ha ricevuto alcune buone notizie dalla squadra in quanto ha finalmente classificato Houston. L’esperto di bowling della CBS Sports Jerry Pam descrive di seguito.

Nella storia della CFP, nessuna squadra in classifica al di fuori delle prime sette nell’ultimo round di questa stagione è passata a un campo a quattro squadre dopo il campionato della conferenza. La squadra n. 7 è avanzata due volte tra le prime quattro, nel 2017 in Oklahoma e nel 2019 in Georgia.

READ  I repubblicani affermano che Biden ha aperto il confine canadese dopo diversi mesi di vaccinazioni, secondo Schumer.

Diamo un’occhiata ai primi 25 dell’intera classifica CFP. Continua a leggere per Palms Expert Analysis.

Classifiche dei playoff del college football, 16 novembre

  1. Georgia (10-0)
  2. Alabama (9-1)
  3. Oregon (9-1)
  4. Stato dell’Ohio (9-1)
  5. Cincinnati (10-0)
  6. Michigan (9-1)
  7. Stato del Michigan (9-1)
  8. Nostra Signora (9-1)
  9. Stato dell’Oklahoma (9-1)
  10. Wake Forest (9-1)
  11. Baylor (8-2)
  12. sii signorina (8-2)
  13. Oklahoma (9-1)
  14. BYU (8-2)
  15. Wisconsin (7-3)
  16. Texas A&M (7-3)
  17. Iowa (8-2)
  18. Pittsburgh (8-2)
  19. Stato di San Diego (9-1)
  20. Stato NC (7-3)
  21. Arkansas (7-3)
  22. UTSA (10-0)
  23. Utah (7-3)
  24. Houston (9-1)
  25. Stato del Mississippi (6-4)

Precedentemente non valutato: Houston, Mississippi State

Analisi dell’esperto di bowl Jerry Pam

Anche se sarà difficile tornare ai playoff dopo essere stato spinto al 13° posto questa settimana dall’Oklahoma, non è impossibile. I Sunners giocheranno almeno una partita con il numero 9 dell’Oklahoma State, e potrebbero competere di nuovo nel Big 12 Championship Game. La cosa principale è che le tre squadre Big Ten davanti all’Oklahoma non possono vincerle tutte.

Tieni presente che queste classifiche CFP non funzionano come i primi 25 sondaggi, in cui le squadre prendono il loro posto vincendo. Il campione 12-1 Big 12, che si tratti dell’Oklahoma o dello stato dell’Oklahoma, avrà l’opportunità di entrare tra i primi quattro indipendentemente da dove si trovi attualmente.

Houston è scivolata in fondo alla classifica CFP questa settimana, aiutando la forza del tavolo di Cincinnati. Se i Cougars possono continuare a vincere le classifiche, la vittoria della partita di campionato AAC di Piercotz contribuirà a rafforzare il profilo di Cincinnati nella squadra.

Parlando di Cincinnati, c’è stata qualche speculazione in vari quartieri che Notre Dame potrebbe saltare ai playoff con un Piergates imbattuto 11-1. Questa convinzione si basa sul fatto che Fighting Irish ha un programma molto forte e la squadra che una volta ha superato il leader in questa stagione mettendo il Michigan davanti allo Stato del Michigan. Permettetemi di chiarire il più possibile: sebbene Notre Dame sia vicina a un posto nella classifica di questa settimana, è improbabile che gli irlandesi avanzino oltre la squadra imbattuta dei Piercots.

READ  Astros avanza alle World Series: Yordan Alvarez nominato MVP dell'ALCS.

Questa situazione è diversa da quella tra il Michigan e lo stato del Michigan. Gli spartani non sono rimasti indietro di Wolverine fino a quando l’MSU non ha fallito e ogni progetto è stato una perdita. Mentre Michigan State era ancora imbattuto, era davanti al Michigan. In questo caso con Cincinnati e Notre Dame, i Piercots saranno 1,5 game migliori della squadra irlandese e batteranno Notre Dame a South Bend, in Indiana. Nessuna forza della differenza di tavola la trascende.

Ho suggerito che il Michigan potrebbe superare Cincinnati ad un certo punto a causa della sua forza al tavolo. I Wolverines non hanno fallito faccia a faccia. Tuttavia, anche se il Michigan avesse fatto quella mossa a un certo punto, avrebbe dovuto riuscire a rimanere lì. Sulla base delle classifiche attuali, è improbabile che più di una squadra Big Ten avanzerà oltre l’imbattuta Cincinnati.