Coinbase, XRP e Uniswap contro SEC: come il movimento della borsa è “critico” per le criptovalute

  • La battaglia legale di Coinbase con la SEC evidenzia la tensione tra le piattaforme di criptovaluta e i regolatori
  • La disputa sui “contratti di investimento” modella le regole per le transazioni di criptovaluta

Sulla scia del massacro del mercato delle criptovalute, Coinbase, uno dei principali scambi di criptovalute al mondo, sembra aver puntato i riflettori sulla questione. Coinbase segna un passo importante nella battaglia legale in corso con la Securities and Exchange Commission (SEC) il 12 aprile piede “Ricorso incidentale” al tribunale federale.

Ciò evidenzia la crescente tensione tra le piattaforme di criptovaluta e i regolatori, in particolare per quanto riguarda il modo in cui le risorse digitali vengono classificate e regolamentate.

Ora, con l’emergere delle controversie legali, sorge una domanda importante: quale impatto avrà questo ricorso preliminare sul mercato più ampio delle criptovalute?

Audit della SEC contro Coinbase

Nel suo ultimo post su X (ex Twitter), Paul Grewal, Chief Legal Officer (CLO) di Coinbase, ha evidenziato la questione centrale nella controversia con la SEC. Lui Egli ha detto,

“Oggi @Coinbase ha depositato una memoria chiedendo alla corte il permesso di presentare un ricorso interlocutorio nel nostro caso @SECGov su questa questione fondamentale: se un 'contratto di investimento' richiede qualcosa di contrattuale – crediamo di sì, e la SEC non è d'accordo.”

Questo disaccordo è fondamentale per determinare la portata normativa di alcune transazioni Coinbase.

Coinbase sostiene inoltre che l'utilizzo da parte della SEC del test Howey per gli asset di criptovaluta crea incertezza su ciò che costituisce un titolo. Anche se è spesso improbabile che tali ricorsi abbiano successo, se approvati, questo appello potrebbe avvicinare il settore alla risoluzione, magari attraverso una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti.

READ  Nell'offerta di investimento, il primo ministro Narendra Modi invoca la "fiducia reciproca" e prende di mira la Cina | Notizie dall'India

Tuttavia, in una recente sentenza, il giudice Katherine Polk Failla del tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York ha inferto un duro colpo alla difesa di Coinbase contro la SEC. Ha respinto gran parte della mozione di licenziamento di Coinbase, ritenendo “ragionevole” il caso della SEC, segnalando una grande sfida per Coinbase nell'affrontare il controllo normativo sugli scambi di criptovaluta.

Abuso di potere da parte della Securities and Exchange Commission

Secondo Grewal, tuttavia,

“L'azione della SEC contro di noi e contro altre società di asset digitali supera l'autorità statutaria concessa dal Congresso e getta un'ombra ingiusta sull'innovazione degli asset digitali americani.”

Inoltre, il giudice distrettuale statunitense Robert Shelby ha recentemente compiuto un passo importante imponendo sanzioni alla SEC in una causa sui fondi debitori. In tal modo, ha citato numerosi casi di condotta in “malafede” e ha ritenuto l’agenzia colpevole di “grave abuso”. Di forza.”

Questo sviluppo è in linea con le controversie legali in corso tra la SEC e diverse piattaforme di criptovaluta come Ripple e la recente emissione di un Wells Notice a Uniswap Labs. Questi eventi sollevano interrogativi sull'influenza della SEC sul mercato delle criptovalute, lasciando molti a chiedersi: la SEC minaccia le criptovalute nel loro insieme?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto