Gli Stati Uniti affermano che la Cina fornisce motori missilistici e droni alla Russia

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di fornire alla Russia motori per missili da crociera, droni e componenti per missili balistici, sollecitando l’Europa ad aumentare la pressione diplomatica ed economica su Pechino per fermare le vendite.

In una precedente divulgazione di informazioni riservate, alti funzionari statunitensi avevano affermato che gruppi cinesi e russi stavano lavorando per sviluppare congiuntamente droni in Russia. La Cina ha anche fornito il 90% dei chip utilizzati per realizzare carri armati, missili e aerei importati dalla Russia lo scorso anno.

Funzionari hanno affermato che la Cina sta anche aiutando la Russia a sviluppare il suo satellite e altre capacità spaziali per aiutarla a continuare la sua guerra in Ucraina, fornendo a Pechino immagini satellitari.

Dennis Wilder, ex analista militare cinese della CIA, ha affermato che la rivelazione “supera le stime precedenti e mostra un piano concertato da parte dei leader cinesi per aiutare Mosca a continuare la sua guerra in Ucraina”.

“La Russia ha perso l'accesso alle macchine utensili fondamentali provenienti dall'Europa all'inizio del conflitto, e la Cina si è mossa per colmare questa lacuna”, ha affermato Wilder, ora alla Georgetown University.

Wilder ha affermato che i chip sono essenziali per puntare sistemi e radar e che la Cina è leader mondiale nei droni per scopi militari e civili.

Persone che hanno familiarità con la situazione hanno affermato che gli Stati Uniti ritengono che la pressione europea sarà fondamentale per impedire a Pechino di esportare merci.

Le rivelazioni statunitensi di venerdì arrivano dopo che funzionari, tra cui il segretario di Stato Anthony Blinken, hanno sollevato preoccupazioni con le capitali europee sulla fornitura di tecnologia militare alla Russia da parte della Cina nelle ultime settimane.

READ  40 La migliore adidas stans smith del 2022 - Non acquistare una adidas stans smith finché non leggi QUESTO!

Oltre alla pressione retorica, gli Stati Uniti vogliono che l’Europa aumenti l’uso degli strumenti economici. L’Europa ha sanzionato tre gruppi cinesi, rispetto alle oltre 100 invasioni di Washington, ha detto uno.

La persona ha affermato che Pechino è sempre più fiduciosa che il suo sostegno a Mosca non danneggerebbe i legami economici con l’Europa e che è diffidente nei confronti di qualsiasi escalation di pressione dati i suoi problemi economici. Ha affermato che le sanzioni europee avranno un impatto molto significativo sul cambiamento dei calcoli in Cina.

La persona ha affermato che gli Stati Uniti stanno anche chiarendo alle banche in Cina e oltre le implicazioni dell’allentamento dei pagamenti commerciali dalla Russia ai gruppi cinesi che aiutano Mosca a ricostruire le sue forze armate.

La campagna per fare pressione sui paesi europei affinché aumentino la pressione sulla Cina arriva due settimane dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sollevato la questione in una telefonata con il presidente cinese Xi Jinping. Washington non ha visto alcun segno che Pechino si sia tirata indietro dopo la chiamata tra i leader, ha detto la seconda persona.

Alti funzionari statunitensi affermano che la Cina ha rafforzato il sostegno alla Russia per più di due anni e ritiene che Pechino possa evitare di oltrepassare le linee rosse fornendo beni che tecnicamente non equivalgono ad aiuti “inversi”.

Ma il sostegno della Cina sta aiutando la Russia a ricostruire la sua base industriale di difesa e a ridurre l’impatto delle sanzioni occidentali e delle restrizioni alle esportazioni.

“Questi articoli colmano le lacune critiche nel ciclo di produzione della difesa russa”, ha detto un alto funzionario americano. “Di conseguenza, la Russia sta intraprendendo la sua più ambiziosa espansione della difesa dall’era sovietica e in tempi più rapidi di quanto credevamo all’inizio di questo conflitto”.

READ  Scelte/pronostici degli esperti della settimana 7 della NFL: Moneyline, Spread, Over/Under

Diversi gruppi cinesi, tra cui Wuhan Global Sensor Technology, Wuhan Dongsheng Technology e Hivision, stanno fornendo componenti ottici da utilizzare nei sistemi d’arma russi, inclusi carri armati e veicoli blindati, hanno detto i funzionari. La Russia ha acquisito l’ottica militare per le armi da Ire Technology e dal North China Research Institute of Electro-Optics, hanno affermato.

Washington ha accusato Dalian Machine Tool Group, una delle più grandi aziende cinesi, di fornire utensili alla Russia.

I funzionari hanno affermato che le aziende cinesi “forniscono” alla Russia anche nitrocellulosa, che viene utilizzata per produrre propellenti per armi. Hanno detto che ha aiutato Mosca ad espandere “rapidamente” la sua capacità di produrre munizioni critiche, compresi i proiettili di artiglieria.

Washington spera che i paesi europei siano più energici con la Cina nelle prossime visite a Pechino.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz avrà la possibilità di dare la notizia a Xi quando lo incontrerà martedì durante la sua seconda visita ufficiale in Cina. Prima del viaggio, un alto funzionario tedesco ha detto a Berlino che Pechino era “interessata a fornire alla Russia materiali che sostengano il suo sforzo bellico – tecnologie a duplice uso che la Russia può utilizzare per scopi militari”.

“È qualcosa di cui siamo molto preoccupati”, ha detto. “Lo chiariremo durante i colloqui.”

L'ambasciata cinese negli Stati Uniti ha affermato che la Cina “non ha fornito armi a nessuna delle parti” coinvolte nel conflitto in Ucraina.

“Nessuna interferenza o restrizione del normale commercio tra Cina e Russia. Esortiamo gli Stati Uniti ad astenersi dal denigrare e fare da capro espiatorio il normale rapporto tra Cina e Russia”, ha detto il portavoce dell'ambasciata Liu Pengyu.

READ  Il rifiuto cinese dei dati sulla disoccupazione giovanile attira la furia pubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto