Le autorità russe hanno annunciato un'evacuazione di massa della città colpita dalle alluvioni vicino al confine con il Kazakistan

Mosca (AFP) – Venerdì le autorità della città russa di Orenburg, vicino al confine con il Kazakistan, hanno annunciato… Evacuazione di massa da lì dopo l'innalzamento del livello dell'acqua Il livello del fiume Ural è ulteriormente aumentato, minacciando la regione di ulteriori inondazioni.

Il sindaco di Orenburg Sergei Salmin ha invitato i residenti in una dichiarazione tramite l'app di messaggistica Telegram in mattinata a “evacuare urgentemente” mentre le sirene suonavano in città.

“Questa non è un'esercitazione”, ha scritto Salmin. “La situazione delle inondazioni a Orenburg è molto grave. Nelle ultime 10 ore il livello dell'acqua nel fiume Ural è aumentato di 40 cm e ora raggiunge gli 11,43 (metri). Questi valori sono pericolosi”.

Le immagini della città mostravano interi quartieri sommersi dall'acqua.

IL L'alluvione ha colpito la zonaSi trova a circa 1.200 chilometri (745 miglia) a sud-est della capitale, Mosca, al confine con il Kazakistan. La settimana scorsa è crollata una diga sul fiume Ural Nella città di Orsk sotto la pressione di forti acque. Le autorità hanno classificato la situazione nella regione come un'emergenza di importanza federale.

Più di 11.700 case sono rimaste sommerse nella regione venerdì, in calo rispetto alle circa 12.000 case segnalate il giorno prima, mentre il livello dell'acqua si è ritirato a Orsk, ha riferito l'agenzia di stampa statale TASS. Secondo la TASS, circa 10.700 persone sono già state evacuate dalle zone allagate.

Il fiume Ural scorre per circa 2.428 chilometri (1.509 miglia) dalla sezione meridionale dei Monti Urali, attraverso la Russia e il Kazakistan, prima di sfociare nell'estremità settentrionale del Mar Caspio.

READ  Cina, Giappone e Corea del Sud stanno portando avanti colloqui che sono stati messi in ombra dagli Stati Uniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto