I costi dei metalli aumenteranno poiché le case automobilistiche rischiano le merci russe

Londra, 8 mar. (Reuters) – Stai risparmiando per un nuovo viaggio? È meglio iniziare a stanziare più soldi.

L’invasione russa dell’Ucraina fa aumentare il prezzo dei metalli utilizzati nelle auto, dall’alluminio nelle carrozzerie al palladio nei convertitori catalitici al nichel di alta qualità nelle batterie dei veicoli elettrici, ed è probabile che i conducenti paghino di più.

Sebbene i metalli non siano ancora l’obiettivo delle sanzioni occidentali, alcuni esportatori di spedizioni e fornitori di autobart stanno già evitando i prodotti russi, mettendo sotto pressione le case automobilistiche che stanno già vacillando per la carenza di chip e i prezzi elevati dell’energia.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

“Allora cosa sta succedendo qui?” Ha chiesto Carlos Tavares, CEO di Stellandis (STLA.MI)La quarta casa automobilistica più grande del mondo, parlando ai giornalisti la scorsa settimana.

“Innanzitutto, ciò che sta accadendo è che l’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’energia metterà più pressione sul modello di business”, ha affermato.

Sia l’alluminio che il palladio hanno raggiunto livelli record lunedì, mentre il nichel, utilizzato per produrre l’acciaio inossidabile, ha superato per la prima volta i $ 100.000 a tonnellata martedì. Per saperne di più

Andreas Weller, amministratore delegato di Alutine, che produce componenti pressofusi in alluminio e magnesio per le case automobilistiche, ha affermato che la sua attività europea ha visto un aumento del 60% del prezzo dell’alluminio negli ultimi quattro mesi, oltre a un aumento dei costi energetici.

Con un aumento delle vendite annuali di 1,2 miliardi di dollari e “centinaia di milioni di dollari” di costi, Weller di Southfield, nel Michigan, si è detta costretta a chiedere ai clienti più del prezzo già concordato.

READ  Afterlife "Giovedì sera $ 4,5 milioni di chiamate - Cronologia"

“Alcuni sono più comprensivi e collaborativi di altri, ma non possiamo farne a meno”, ha detto a Reuters Weller, che possiede quattro fonderie e uno stabilimento in Europa.

Tavares, CEO di Stellantis, ha affermato che porre fine alla carenza di chip aiuterebbe le case automobilistiche a compensare l’aumento dei prezzi dei metalli e dell’energia, ma quest’anno non si aspettava alcuna soluzione ai problemi dei semiconduttori.

‘Partivano’

I consumatori stanno già pagando per la carenza di chip perché ha ridotto le scorte di auto e aumentato i prezzi, anche prima che i prezzi dei metalli più elevati vengano alla ribalta.

Secondo LMC e JD Power Consulting, il prezzo medio di transazione per un nuovo veicolo negli Stati Uniti è stato di 44.460 dollari a febbraio, in aumento del 18,5% rispetto allo stesso mese del 2021.

Le case automobilistiche tedesche come la Volkswagen (VOWG_p.DE) E la BMW è già stata colpita dall’invasione russa dell’Ucraina perché ha costretto i produttori di cablaggi nell’ovest del paese a interrompere la produzione. La sella metallica è un insieme di componenti chiave che collegano perfettamente 5 km (3,1 miglia) di cavi all’auto media e l’Ucraina è un importante fornitore. Per saperne di più

Per quanto riguarda i metalli, le aziende russe sono i principali fornitori della Germania. Entro il 2020, la Germania rappresenterà il 44% delle importazioni di nichel, il 41% di titanio, un terzo di ferro e il 18% di palladio.

Con una produzione di 108 milioni di tonnellate l’anno scorso, la Russia è il quinto produttore mondiale di minerale di ferro, secondo Credit Suisse.

Vostalphine d’Austria e SSAB di Svezia (SSABa.ST) Secondo JPMorgan, una banca d’affari americana, entrambi sono a rischio.

READ  Il governo guida i rinvii della NFL, della NHL, dei ritardi e delle cancellazioni della NCAA

Voestalpine ha affermato di avere scorte sufficienti per i prossimi mesi, ma si prevede che in seguito si procurerà materie prime da altri fornitori. SSAB non ha risposto a una richiesta di commento sui prodotti dalla Russia.

Gli ingredienti al 99,98% e al 99,97% di palladio puro si trovano il 22 novembre 2018 presso l’impianto di metalli non ferrosi Crossroads nella città siberiana di Krasnoyarsk. REUTERS/Ilya Naymushin

Di fronte alla scelta di acquistare merci russe e di finanziare indirettamente l’invasione russa, Mosca la definisce un’operazione militare speciale e il fornitore tedesco di acciaio e alluminio Vos Edelstalhandel ha deciso di disegnare il forte.

“Anche se l’alluminio non è nell’elenco delle sanzioni, viene utilizzato per ottenere denaro dalla Russia, quindi ce ne andiamo”, ha detto a Reuters il CEO Thorsten Student.

La Russia è uno dei principali produttori di alluminio, che produce il metallo a più alta intensità energetica, rappresentando il 6% della produzione mondiale.

“Problemi con i minerali della batteria”

Anche l’azienda di Studemund è alle prese con l’alto prezzo del nichel.

Consigliere speciale Caspar Rawls, Chief Data Officer, Benchmark Mineral Intelligence (BMI)

Il metallo viene utilizzato per produrre batterie (EV) per veicoli elettrici, una nuova sfida per le case automobilistiche che hanno già investito miliardi in motori a combustione, proprio mentre la domanda di modelli a emissioni zero sta iniziando a crescere.

Parte del nichel di alta qualità russo probabilmente finirà in Cina, il che difficilmente imporrà sanzioni alla Russia, ma tutto ciò supererà l’offerta della domanda poiché le case automobilistiche dovranno pagare per altri minerali di batterie per veicoli elettrici.

“La preoccupazione principale della catena di approvvigionamento delle batterie è che si ottengono prezzi del litio più alti e anche prezzi molto alti di cobalto e nichel”, ha affermato Rawls. “Aggiunge problemi di minerali alla batteria.”

READ  40 La migliore fucile da cecchino softair del 2022 - Non acquistare una fucile da cecchino softair finché non leggi QUESTO!

Le batterie sono uno dei componenti più costosi dei veicoli elettrici e le case automobilistiche ritengono che diventeranno più economiche in modo da poter fornire auto elettriche più economiche.

BMW afferma di utilizzare fino al 50% di nichel di scarto nella batteria ad alto voltaggio del suo nuovo modello BMW iX e di concentrarsi il più possibile sul riciclaggio del nichel della batteria.

Quando si parla di palladio, anche le case automobilistiche sono in crisi.

L’industria automobilistica lo utilizza nei convertitori catalitici per i modelli a benzina – o platino per i modelli diesel – che costituiscono ancora la maggior parte delle vendite di auto.

I prezzi del palladio sono in aumento da circa sei anni, con una quota del mercato mondiale della Russia di circa il 40%.

“I convertitori catalitici non hanno altra scelta che utilizzare palladio e platino e l’auto non può essere costruita senza convertitori catalitici”, ha affermato Chris Plassey, CEO di Neptune Global, un venditore di metalli preziosi.

Ha detto di aver comprato molto palladio a dicembre per 1.940 dollari l’oncia. Lunedì ha raggiunto $ 3.440.

Plassey ha stimato che il valore del palladio utilizzato in un’auto media fosse di circa $ 200, ma avrebbe potuto facilmente raddoppiare.

“O i consumatori pagheranno di più per le auto, o se le case automobilistiche non possono inviarle, dovranno trovare risparmi sui costi altrove”, ha affermato.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Ben Cleman e Paul Lynard a Detroit e Christophe Steeds a Francoforte; Montaggio di David Clark

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,587FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles