I fratelli si sono dichiarati colpevoli di rapporti privilegiati legati alla società di media di Trump

Mercoledì due fratelli si sono dichiarati colpevoli davanti alla corte federale per il loro ruolo in un programma di insider trading da 22 milioni di dollari legato alla società che la società di social media dell'ex presidente Trump ha reso pubblica.

Il venture capitalist della Florida Michael Schwartzman, 53 anni, e suo fratello Gerald, 46 anni, si sono dichiarati colpevoli ciascuno di un'accusa di frode sui titoli, che comporta una pena massima di 20 anni di prigione. Il giudice distrettuale statunitense Louis Lehman ha fissato l'udienza di condanna dei fratelli per il 17 luglio.

I fratelli sono accusati di aver commerciato illegalmente informazioni non pubbliche nell'ottobre 2021, poiché Digital World Acquisition Corp. (DWAC), una società di comodo, per acquisire Trump Media & Technology Group, la società madre della rete di social media Truth Social.

Secondo il Dipartimento di Giustizia, i fratelli hanno ottenuto informazioni riservate sui dettagli dell'accordo, compresa la tempistica per il suo annuncio, e poi hanno acquistato titoli DWAC per milioni di dollari sul mercato aperto prima di annunciare la fusione con Trump Media.

“Michael e Gerald Schwarzman hanno ammesso in tribunale di aver ottenuto informazioni riservate interne su un'imminente fusione tra DWAC e Trump Media e di aver utilizzato tali informazioni per condurre operazioni lucrative, ma illegali, sul mercato aperto”, ha dichiarato il procuratore statunitense Damian Williams in un comunicato stampa. . Mercoledì dal Ministero della Giustizia.

“L'insider trading è una frode, chiaro e semplice, e le condanne di oggi dovrebbero ricordare a chiunque fosse tentato di sovvertire l'integrità del mercato azionario che farlo gli guadagnerebbe un biglietto per la prigione”, ha aggiunto Williams.

READ  Numeri del Powerball di sabato 23 settembre 2023: jackpot da 750 milioni di dollari

La famiglia Shvartsman è stata arrestata lo scorso giugno, insieme a una terza persona, Bruce Garelick, che lavorava presso la società di investimenti Rocket One Capital di Michael Shvartsman. Garelick, nominato nel consiglio di amministrazione del DWAC, è accusato di aver fornito ai fratelli importanti informazioni sull'accordo previsto per il 2021. Garelick sarà processato alla fine di questo mese.

L'avvocato di Michael Shvartsman ha rifiutato di commentare. Gli avvocati di Gerald Schwarzman e Bruce Garelick non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Aggiornato alle 17:08

Copyright 2024 Nexstar Media Inc. tutti i diritti sono salvi. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto