Il CDC lancia un’iniziativa per migliorare i programmi ospedalieri sulla sepsi



CNN

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, in un anno tipico almeno 1,7 milioni di adulti negli Stati Uniti sviluppano la sepsi e almeno 350.000 muoiono in ospedale o vengono trasferiti in ospedale.

Oltre a ciò, circa una persona su tre che muore in un ospedale negli Stati Uniti ha la sepsi al momento del ricovero, afferma l’agenzia.

I dati del CDC mostrano che molti ospedali statunitensi non hanno le risorse per diagnosticare e curare la sepsi il prima possibile.

Giovedì, il direttore del CDC, il dott. Mandy Cohen ha annunciato il lancio dell’agenzia Componenti chiave di un programma ospedaliero sulla sepsiUna guida per integrare e supportare le linee guida esistenti sulla sepsi negli ospedali statunitensi.

La sepsi è una reazione grave del corpo a un’infezione. Una condizione pericolosa per la vita richiede cure mediche di emergenza per prevenire danni agli organi e morte.

In alcuni casi, la sepsi o le infezioni che la provocano non vengono adeguatamente riconosciute perché possono presentarsi con una varietà di sintomi come confusione o disorientamento, mancanza di respiro, battito cardiaco elevato, febbre, brividi o sensazione di molto freddo e dolore intenso . o disagio e pelle umida o sudata, afferma il CDC.

“Ecco perché il CDC ha sviluppato componenti chiave del programma Hospital Sepsis, che mette i fornitori in una posizione migliore per fornire cure efficaci ai pazienti affetti da sepsi”, ha affermato Cohen.

Uno di questi pazienti era Alice Tapper, figlia del conduttore della CNN Jake Tapper, a cui è stata diagnosticata erroneamente un’appendicite nel 2021 all’età di 14 anni.

Dopo essere andata in ospedale con crampi allo stomaco, febbre, brividi e vomito, ad Alice è stato detto che aveva un’infezione virale o una gastroenterite, nonostante le preoccupazioni dei suoi genitori per l’appendicite.

READ  40 La migliore rialzo per sedia del 2022 - Non acquistare una rialzo per sedia finché non leggi QUESTO!

Pochi giorni dopo, mentre le sue condizioni continuavano a peggiorare, ad Alice fu diagnosticata un’appendicite e fu portata d’urgenza in un intervento chirurgico. Ma a quel punto, la sua appendice si era rotta e presto sviluppò la sepsi.

Alice ha detto durante il briefing del CDC di giovedì che, sebbene si sia ripresa completamente, è frustrata per aver mancato la diagnosi.

“Se l’enterite fosse stata presa sul serio e riconosciuti i segni e i sintomi della sepsi, la mia cura non sarebbe durata settimane in ospedale e un lungo ricovero a casa”, ha detto.

Più di 75.000 bambini creare Sepsi grave ogni anno. Ma il CDC afferma che il rischio è maggiore per le persone di età pari o superiore a 65 anni, insieme alle persone con un sistema immunitario indebolito.

“Storie come quella di Alice ci ricordano che anche i team più informati, impegnati, dedicati ed esperti possono essere sorpresi dalla sepsi”, ha detto giovedì il dottor Chris Terienzo, vicepresidente senior e direttore medico esecutivo dell’American Hospital Association.

Ma molti ospedali non dispongono di piani adeguati per una risposta rapida alla sepsi, secondo un sondaggio del 2022 condotto su 5.221 ospedali statunitensi pubblicato giovedì nel Morbidity and Mortality Weekly Report del CDC.

Infatti, solo il 73% ha identificato un team dedicato alla sepsi coinvolto nel monitoraggio e nella revisione del trattamento e dei risultati della sepsi. Questi gruppi erano meno comuni negli ospedali più piccoli con meno di 25 letti.

In un sondaggio che ha valutato la prevalenza e le caratteristiche dei programmi sulla sepsi negli ospedali per acuti, solo il 55% degli ospedali statunitensi ha assegnato tempo ai leader dei programmi sulla sepsi per gestire i programmi.

READ  Lindsey Perlman, attrice di 'General Hospital', morta a 43 anni - The Hollywood Reporter

Nel frattempo, il 55% dei comitati sulla sepsi ha riferito di essere coinvolto in programmi di gestione degli antibiotici che monitorano e revisionano l’uso di antibiotici e antifungini nella cura della sepsi.

“Il CDC chiede a tutti gli ospedali statunitensi di adottare un programma sulla sepsi e di alzare il livello della cura della sepsi”, ha detto Cohen.

Gli ospedali di tutto il paese sono stati incoraggiati a implementare elementi chiave nelle loro operazioni, ma il professore assistente di medicina della Emory University School of Medicine, il dott. Raymond Dantes ha detto alla CNN che circa 1.400 ospedali stanno partendo da zero perché non ce ne sono. C’è un gruppo sulla sepsi.

Il nuovo documento sui componenti principali che CDC fornisce agli ospedali includerà una “guida introduttiva” per aiutarli a implementare i propri team.

“Per gli ospedali che già dispongono di programmi sulla sepsi e dispongono di risorse disponibili, disponiamo di molti dettagli e migliori pratiche che abbiamo raccolto dagli ospedali su come migliorare al meglio i programmi sulla sepsi”, ha affermato Dantes.

La maggior parte degli adulti affetti da sepsi (87%) si reca in ospedale con un’infezione non resecabile. Ma ci sono misure che le persone possono adottare per prevenire la sepsi e le sue conseguenze, afferma il CDC. Il primo è la vaccinazione contro virus come il coronavirus, l’influenza e l’RSV.

Secondo il CDC, le infezioni batteriche causano la sepsi nella maggior parte dei casi, quindi l’infezione può essere prevenuta pulendo graffi e ferite e praticando una buona igiene, come il bagno regolare e il lavaggio delle mani.

Alice Tapper dice che tutti dovrebbero tenere a mente la sepsi quando sono malati, perché il tempo è essenziale quando l’infezione peggiora.

READ  Biden chiede all'esercito israeliano di smettere di combattere "alle porte di Gaza City"

“È più comune di quanto la gente pensi”, ha detto. “Riconoscere i pericoli del ticchettio dell’orologio è quanto breve è il periodo di tempo in cui si ha la sepsi, quanto può peggiorare e quanto velocemente può peggiorare.”

Correzione: Una versione precedente della storia condivideva erroneamente informazioni sui piani dell’ospedale per rispondere alla sepsi. Avrebbe dovuto citare il CDC MMWR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto