BorgettoCronaca

Il Comune di Borgetto aderisce allo Sprar: sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati


Il comune di Borgetto aderisce allo Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati e avvia un bando per reperire strutture private che possano ospitare i migranti. Avviata un’indagine esplorativa per acquisire la disponibilità di immobili privati, ad uso di civile abitazione, idonei alla locazione, da destinare all’accoglienza dei richiedenti asilo. Gli immobili dovranno essere in ottime condizioni di manutenzione o di nuova costruzione. L’obiettivo principale dello Sprar è quello di realizzare un servizio di accoglienza integrata rivolto ai richiedenti/titolari di protezione internazionale e umanitaria. Lo Sprar, in particolare, è costituito dalla rete dei comuni che accedono ai finanziamenti previsti per realizzare centri di seconda accoglienza. Saranno garantiti dal progetto, oltre a vitto e alloggio, anche percorsi di inclusione sociale, funzionali alla riconquista dell’autonomia individuale. A chi metterà a disposizione la sua abitazione, che dovrà essere sarà disabitata e immediatamente fruibile, sarà riconosciuto un canone di affitto che sarà stabilito dall’Amministrazione comunale in base al valore commerciale dell’immobile. La durata della locazione può essere transitoria (da 1 a 18 mesi) oppure fino a 4 anni, rinnovabili di altri 4. I cittadini interessati potranno presentare l’apposita istanza entro il 15 febbraio. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Affari Sociali del Comune di Borgetto.

Articoli Correlati

Back to top button
Close