Il giapponese Kishida avverte il mondo di una “svolta storica” mentre promuove l’alleanza statunitense in vista del vertice Biden


Tokio
CNN

Le crescenti tensioni geopolitiche hanno spinto il mondo verso una “svolta storica” ed è toccante Giappone Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha detto domenica alla CNN, prima del vertice, che il Giappone avrebbe cambiato la sua posizione difensiva. Un vertice molto seguito Con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden la prossima settimana.

“Mentre assistiamo all’aggressione russa in Ucraina, alla situazione in corso in Medio Oriente, così come alla situazione nell’Asia orientale, ci troviamo di fronte a una svolta storica”, ha detto Kishida durante un’intervista nella sua residenza privata a Tokyo.

“Per questo motivo, il Giappone ha deciso di rafforzare radicalmente le sue capacità di difesa e abbiamo cambiato in modo significativo la politica di sicurezza del Giappone su questi fronti”, ha affermato.

Il primo ministro ha sottolineato che, di fronte alle crescenti sfide alla sicurezza, l’alleanza Giappone-USA è “più importante che mai”, una visione che spera troverà sostegno bipartisan a Washington.

Kishida ha formulato queste osservazioni giorni prima del suo incontro di mercoledì con Biden a Washington, dove interverrà anche in una sessione congiunta del Congresso e parteciperà al primo vertice trilaterale tra Giappone, Stati Uniti e Filippine.

Washington ha descritto il vertice Kishida-Biden come un’opportunità storica per i due paesi di modernizzare la loro alleanza mentre entrambi tengono d’occhio le minacce regionali provenienti da Test sulle armi in Corea del Nord Le crescenti relazioni con la Russia hanno portato all’aggressione della Cina nel Mar Cinese Meridionale e verso Taiwan.

La partnership con il Giappone è stata a lungo centrale nella strategia statunitense nella regione dell’Indo-Pacifico, ma le relazioni di difesa si sono ampliate sotto Kishida, che ha innalzato il profilo del Giappone nella sicurezza globale e regionale.

READ  "L'Ucraina sta diventando sempre più forte" - Aggiornamento sulla guerra in Ucraina del 17 novembre (edizione europea)

Da quando è entrato in carica nel 2021, il primo ministro ha supervisionato un cambiamento radicale nella posizione di difesa di Tokyo, allontanandosi dalla costituzione pacifista impostagli dagli Stati Uniti sulla scia della seconda guerra mondiale, per Aumentare la spesa per la difesa a circa il 2% del suo PIL entro il 2027 e acquisire capacità di contro-attacco.

La mossa non è priva di controversie, soprattutto in Cina e in altre parti dell’Asia che hanno sofferto molto sotto il militarismo giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale.

Interrogato su questo cambiamento, Kishida ha sottolineato il contesto di sicurezza “forte e complesso” che circonda il suo paese dell’Asia orientale, che è la quarta economia più grande del mondo.

“Nel nostro vicinato ci sono paesi che sviluppano missili balistici e armi nucleari, e altri paesi che lavorano per rafforzare le proprie capacità di difesa in modo misterioso. C’è anche un tentativo unilaterale di cambiare con la forza lo status quo sia nel Mar Cinese Orientale che nel Mar Cinese Meridionale”. Aggressione navale cinese Relativo alle controversie territoriali sia con le Filippine che con il Giappone.

Ha aggiunto che anche costruire la capacità di deterrenza e di risposta del Giappone è “essenziale” per l’alleanza con gli Stati Uniti.

“Spero che gli Stati Uniti lo capiscano e che possiamo lavorare insieme per migliorare la pace e la stabilità nella regione. Penso che sia importante mostrare al resto del mondo che gli Stati Uniti e il Giappone svilupperanno ulteriormente la nostra cooperazione attraverso la mia visita”, ha detto Kishida.

Gli eventi della prossima settimana serviranno anche come piattaforma per approfondire l’espansione tra il Giappone e un altro partner regionale chiave degli Stati Uniti e alleato del trattato di mutua difesa, le Filippine.

READ  I palloncini della spazzatura nordcoreani scaricano "sporcizia" sulla Corea del Sud

Arriva meno di un anno dopo Incontro pionieristico Tra Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud, i due vertici hanno sottolineato la centralità del Giappone nella strategia di sicurezza statunitense nella regione dell’Indo-Pacifico e hanno spinto per un maggiore coordinamento con alleati e partner in un contesto di crescenti tensioni regionali.

Anche la visita di Kishida con Biden la prossima settimana avviene mentre i due leader si trovano ad affrontare circostanze incerte a casa.

Il primo ministro giapponese si trova ad affrontare scarsi indici di approvazione, soprattutto a seguito degli scandali che hanno coinvolto il suo partito, e le imminenti elezioni americane aumentano la possibilità di un cambiamento politico se l’ex presidente Donald Trump tornasse alla Casa Bianca l’anno prossimo.

Sia durante la sua amministrazione che negli ultimi anni, Trump ha fatto proprio questo Versare ripetutamente acqua fredda Per quanto riguarda i trattati di difesa e sicurezza di Washington, che hanno sollevato preoccupazioni tra gli alleati sia in Asia che in Europa.

Kishida ha rifiutato di commentare se fosse preoccupato per il ritorno dell'ex presidente. Credeva invece che l’importanza dell’alleanza USA-Giappone fosse ampiamente riconosciuta “indipendentemente dalle affiliazioni di partito”.

“La relazione tra Giappone e Stati Uniti è più forte che mai… Indipendentemente dall'esito delle elezioni presidenziali, penso che sia importante assicurarsi che il popolo americano comprenda l'importanza della relazione Giappone-USA”, ha affermato . .

Da quando è entrato in carica, Kishida ha lavorato anche per posizionare il Giappone come partner degli Stati Uniti, non solo in Asia, ma anche a livello globale.

Ha sostenuto l’idea che la sicurezza in Europa e nella regione dell’Indo-Pacifico siano indissolubilmente legate, apparendo come un forte sostenitore dell’Ucraina e allineandosi strettamente con i paesi del G7 nella sua posizione sulla Russia.

READ  Il primo ministro olandese ha dichiarato che i Paesi Bassi e la Danimarca doneranno aerei da combattimento F-16 all'Ucraina

Questi collegamenti erano vicini alla patria del Giappone, come gli eserciti russo e cinese Condurre esercizi congiunti Nella regione, i paesi del G7 hanno ora accusato la Corea del Nord Fornire armi a Mosca Da utilizzare nella guerra in Ucraina, sollevando preoccupazioni globali su un asse emergente tra i tre paesi che hanno relazioni tese con gli Stati Uniti.

Kishida ha anche osservato che il suo governo sta adottando “approcci di alto livello” per garantire un incontro con il leader nordcoreano Kim Jong Un per risolvere “questioni in sospeso” e promuovere relazioni stabili tra i due paesi.

Il Giappone, insieme alla Corea del Sud, è in prima linea nell’aggressivo programma di test sulle armi della Corea del Nord, lanciando regolarmente i suoi missili di prova nelle acque territoriali. Problema Rapimento di cittadini giapponesi Anche le sanzioni decennali della Corea del Nord sono state un punto di contesa particolarmente emotivo.

Kishida ha detto che il suo governo sta monitorando lo scambio di attrezzature tra Pyongyang e Mosca e ha sottolineato le esercitazioni militari congiunte tra Cina e Russia, descrivendo questa cooperazione come “preoccupante per quanto riguarda l'ordine internazionale e la stabilità”.

“Allo stesso tempo, è importante trasmettere un messaggio fermo alla Corea del Nord e alla Cina che è importante per la pace, la stabilità e la prosperità nella comunità internazionale mantenere un ordine internazionale libero e aperto basato sullo stato di diritto”, Kishida disse.

Ha aggiunto: “Dobbiamo anche cooperare con loro per rafforzare una forte comunità internazionale, non una comunità di divisione e confronto”. “Credo che sia importante cooperare con gli Stati Uniti e i nostri alleati per creare un’atmosfera di cooperazione, non di divisione e confronto, per il progresso della comunità internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto