Kim Kardashian ha fatto causa alla Donald Judd Foundation per tavolo “contraffatto”.

Mercoledì la Judd Foundation ha intentato una causa contro Kim Kardashian, sostenendo che la star del reality aveva pubblicizzato i mobili del suo ufficio per la cura della pelle come progetti del defunto artista Donald Judd, ma le creazioni sono in realtà “imitazioni non autorizzate”.

“Ultimamente ho prestato molta attenzione ai mobili”, dice Kardashian agli spettatori durante un video tour del suo ufficio Skkn by Kim nell'agosto 2022, mentre cammina nel lussuoso spazio di lavoro beige, riferendosi al suo “spazio di lavoro con cucina aperta”.

“Questi tavoli Donald Judd sono davvero stupendi e si fondono perfettamente con i posti a sedere”, dice prima di tirare fuori una sedia per mostrare agli spettatori come le sedie si inseriscono perfettamente nel tavolo. Judd, morto nel 1994, era un artista minimalista famoso per il suo uso ponderato dello spazio.

“È così facile”, aggiunge Kardashian mentre rimette a posto la sedia.

La Judd Foundation, un'organizzazione no-profit impegnata a proteggere il lavoro e l'eredità del defunto designer, ha citato in giudizio la star dei reality e Clements Design, con sede in California. dentro causadepositato mercoledì, l'organizzazione sostiene che Clements Design ha venduto a Kardashian “copie contraffatte” di Judd. “Tavolo La Mansana” Che viene venduto per $ 90.000 e “Chair 84”, che viene venduto per $ 9.000.

“I tavoli e le sedie mostrati nel video di Kardashian non sono pezzi originali disegnati da Donald Judd”, afferma la causa, aggiungendo che il tavolo e le sedie sono “due dei design più iconici di Mr. Judd”.

Sebbene il tavolo e le sedie al centro dell'abito siano progetti separati, sono stati creati per adattarsi insieme come un unico pezzo con “armonia e integrazione”, osserva l'abito.

READ  Taylor Swift e Travis Kelce si tengono per mano mentre si godono un appuntamento notturno, Katy Perry reagisce

Video della Kardashian È stato reso privato da quando è stata intentata la causa, anche se diversi Stazioni mediatiche Ne riproduce ancora delle clip. Secondo la causa, il video è stato visto più di 3,7 milioni di volte prima di essere cancellato.

L’organizzazione afferma di aver cercato di risolvere la questione “amichevolmente” con entrambe le parti “per diversi mesi”, ma nessuna delle parti ha corretto gli “errori” o distrutto i “mobili falsi”.

Clements Design ha dichiarato in un comunicato di essere “scioccato” dalla causa e che le affermazioni della Judd Foundation “non hanno assolutamente alcun merito”.

“Questo problema è stato portato alla nostra attenzione più di un anno fa”, si legge nella dichiarazione. “Abbiamo contattato i consulenti della Judd Foundation e abbiamo chiarito loro senza mezzi termini che ci sono chiare differenze chiave tra i tavoli e le sedie dell'ufficio di Kim e i tavoli e le sedie della Judd Foundation.”

Un rappresentante di Kardashian ha fatto riferimento a questa affermazione quando gli è stato chiesto un commento.

La causa citava quella che veniva descritta come una proposta di design di Clements Design del 2020 che offriva di fornire un tavolo da pranzo e sedie “nello stile di Donald Judd”.

Ha anche detto che la fondazione ha contattato l'addetto stampa di Kardashian quando ha saputo del video. L'addetto stampa si sarebbe scusato e, secondo l'accusa, avrebbe affermato: “Abbiamo effettuato ulteriori ricerche e purtroppo abbiamo appreso che il tavolo e le sedie non provenivano da Donald Judd”. L'addetto stampa si è offerto di “aggiornare il commento sul video con una ritrattazione” e ha suggerito a Kardashian di pubblicare un post sui social media per promuovere la fondazione, si legge nella causa.

READ  David Beckham ha citato in giudizio Mark Wahlberg per 10 milioni di dollari per il suo contratto di allenatore F45

Tuttavia, l'organizzazione voleva che Kardashian montasse il video e rilasciasse una dichiarazione in cui chiariva che i mobili non erano autentici. Si è offerta di sostituire i tavoli e le sedie di Kardashian con pezzi originali di Judd a un prezzo scontato, afferma la causa, aggiungendo che “la Fondazione Judd ha parlato l'ultima volta con i soci della signora Kardashian nell'agosto 2023, senza alcun risultato”.

Rainer Judd, presidente della fondazione e figlia del defunto artista Egli ha detto In una dichiarazione, i mobili nel video sono “indiscutibilmente falsi”.

“I mobili di Donald Judd sono parte integrante della sua eredità”, ha detto, aggiungendo che “la presenza di mobili non autentici mina l'integrità del suo lavoro originale”.

I disegni originali di Judd sono disponibili “per ordine personalizzato”, secondo il sito ufficiale dell'artista. La causa afferma che tutti gli arredi originali Judd sono “venduti e contrassegnati con il marchio Judd registrato a livello federale”.

Se i prodotti di Kardashian risultassero falsi, lei non sarà l'unica celebrità ingannata dagli stilisti. Estratto architettonico nell'originale libri Nel 2022, una scultura in filo metallico appesa nella casa di Gwyneth Paltrow a Montecito, in California, è stata realizzata da Ruth Asawa. Ma la vera innovatrice fu DeLisa Krieger, la quale, Secondo il suo sito webHa imparato la tecnica del cappio dalla figlia di Asawa. La pubblicazione ha successivamente emesso una correzione.

E anche le celebrità sembrano indossare abiti finti a volte, secondo un account Instagram, che ha individuato la star del reality in una possibile foto. falso cCamicetta di Hanel Un altro mostra cosa potrebbe essere Borse finte Nel suo armadio.

Samantha Cherry ha contribuito a questo rapporto.

READ  Taylor Swift e Travis Kelce sono stati visti tenersi per mano durante un pranzo al Nobu Malibu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto