CronacaMontelepre/Giardinello

Montelepre, le novità sulla nuova stagione scolastica


La nuova stagione scolastica a Montelepre è ricominciata con alcune novità. Prima dell’inizio delle lezioni, l’amministrazione comunale, con l’ausilio degli operai dell’ente locale, ha provveduto a ripulire le aiuole e gli spazi esterni agli edifici pubblici. Nonostante le mille difficoltà legate all’assenza di un bilancio, il comune ha cercato di garantire il servizio di scuolabus agli alunni e i servizi speciali per bambini e ragazzi diversamente abili che in classe hanno bisogno di sostegno e della cura dell’igiene personale. Un’importante novità riguarda gli alunni pendolari. A partire dal primo giorno di scuola per gli studenti che si recheranno a Partinico, per i quali mancavano i mezzi a disposizione adeguati ed i posti a sedere in grado di accogliere tutti, è stato previsto, grazie a numerosi incontri che l’assessore alla pubblica istruzione Francesca Palumbo ha avuto sia con la Dirigenza e Presidenza dell’AST, che con l’Assessorato regionale ai trasporti, l’invio di 3 autobus nuovi e più capienti, a cui, entro la fine dell’anno, se ne aggiungerà un quarto. L’Amministrazione intenta a garantire un costante monitoraggio delle corse sia per Partinico che per Palermo, invita gli studenti ed i lavoratori a segnalare ufficialmente i guasti, disservizi o disagi, affinché l’ente locale possa farsi portavoce delle istanze della comunità. Gli abbonamenti saranno anche per quest’anno gratuiti e garantiti per gli alunni di tutte le scuole e di tutte le classi fino al raggiungimento del diploma di maturità. Per avviare il servizio Pedibus si è in attesa dell’approvazione del bilancio per poter garantire la copertura finanziaria sia agli alunni che ai volontari. La cerimonia di inizio anno scolastico si terrà il prossimo 2 ottobre nella Chiesa Santa Rosalia, dove, per l’occasione, verranno premiati gli alunni meritevoli che hanno vinto le Borse di studio comunali “Don Francesco Bagliesi”. “La scuola inizia – dicono il sindaco Maria Rita Crisci e l’assessore Francesca Palumbo – e noi vi auguriamo di fare della scuola non solo un luogo dove trascorrere il vostro tempo ed imparare, ma un luogo dove vivere le vostre esperienze, imparare a sperimentarvi e mettervi in gioco, scoprire le vostre attitudini e passioni, trasformare il lavoro autonomo in collaborazione, la diversità in ricchezza, un esame in una prova, un voto in un numero ed ogni esperienza acquisita o competenza adottata in una valutazione di voi stessi”.

Articoli Correlati

Back to top button
Close