Putin esprime la sua gratitudine al presidente cinese per il piano di pace in Ucraina

PECHINO (AFP) – Il presidente russo Il presidente russo Vladimir Putin E il leader cinese Xi Jinping Giovedì hanno confermato nuovamente Partenariato “senza confini”. Queste tensioni si sono approfondite poiché entrambi i paesi si trovano ad affrontare crescenti tensioni con l’Occidente e criticano le alleanze militari statunitensi nella regione Asia-Pacifico.

Al vertice di Pechino, Putin ha ringraziato Xi per le proposte della Cina sulla fine dei colloqui Guerra in UcrainaChe l’Ucraina e i suoi sostenitori occidentali hanno respinto perché troppo vicini alla linea del Cremlino.

La visita ufficiale di due giorni di Putin a uno dei suoi più forti alleati e partner commerciali avviene in presenza delle forze russe Attacco stampa Nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina nord-orientale, si è verificata l’incursione al confine più significativa dall’inizio dell’invasione su larga scala il 24 febbraio 2022.

La Cina sostiene di assumere una posizione neutrale nel conflitto, ma ha sostenuto le affermazioni del Cremlino secondo cui l’Occidente ha provocato la Russia ad attaccare l’Ucraina, e continua a farlo. Fornitura dei componenti principali Di cui Mosca ha bisogno per produrre armi.

La Cina, che non ha criticato l’invasione, ha proposto un piano di pace di ampio respiro per il 2023, chiedendo un cessate il fuoco e colloqui diretti tra Mosca e Kiev. L’Ucraina e l’Occidente hanno rifiutato questo piano perché non ha invitato la Russia a lasciare le parti occupate dell’Ucraina.

La Cina ha anche fatto un cenno retorico alla narrativa russa sul nazismo in Ucraina, con una dichiarazione congiunta giovedì in cui si afferma che Mosca e Pechino dovrebbero difendere l’ordine post-seconda guerra mondiale e “condannare fermamente la glorificazione del nazismo e del militarismo o anche i tentativi di rilanciare loro.”

Putin ha citato la “denazificazione” dell’Ucraina come obiettivo principale dell’azione militare, descrivendo il governo del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, che è ebreo e ha perso parenti nell’Olocausto, come neonazista.

Il presidente russo Vladimir Putin presiede un incontro con i membri del nuovo governo al Cremlino di Mosca, Russia, martedì 14 maggio 2024. (Vyacheslav Prokofiev, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP)

Il presidente russo Vladimir Putin presiede un incontro con i membri del nuovo governo al Cremlino di Mosca, Russia, martedì 14 maggio 2024. (Vyacheslav Prokofiev, Sputnik, Kremlin Pool Photo via AP)

FILE - Il presidente cinese Xi Jinping parla durante un brindisi durante una cena di stato al Palazzo dell'Eliseo a Parigi, lunedì 6 maggio 2024. Il presidente russo Vladimir Putin afferma che il suo regime è pronto a negoziare il conflitto in Ucraina in un'intervista ai media cinesi su alla vigilia di una visita al suo partner Pechino, che ha sostenuto Mosca nella sua invasione su larga scala del suo vicino.  (Ludovic Marin, pool tramite AP, file)

FILE – Il presidente cinese Xi Jinping parla durante un brindisi durante una cena di stato al Palazzo dell’Eliseo a Parigi, lunedì 6 maggio 2024. Il presidente russo Vladimir Putin afferma che il suo regime è pronto a negoziare il conflitto in Ucraina in un’intervista ai media cinesi su alla vigilia di una visita al suo partner Pechino, che ha sostenuto Mosca nella sua invasione su larga scala del suo vicino. (Ludovic Marin, pool tramite AP, file)

La visita, in gran parte simbolica e cerimoniale, ha sottolineato la partnership tra i due paesi, che affrontano sfide nelle loro relazioni con gli Stati Uniti e l’Europa.

READ  Zelenskyj lancia una sfida all’Occidente sui sistemi Patriot “immobili”.

“Entrambe le parti vogliono dimostrare che, nonostante ciò che sta accadendo a livello globale, nonostante la pressione che entrambe le parti stanno affrontando da parte degli Stati Uniti, entrambe le parti non hanno intenzione di voltarsi le spalle a breve”, ha detto Hu Tiangbun, che effettua ricerche sugli stranieri cinesi. affari. Politica alla Nanyang Technological University di Singapore.

Pur affermando di voler porre fine alla guerra, Putin e Xi non hanno avanzato alcuna nuova proposta nelle loro dichiarazioni pubbliche.

“La Cina spera in un rapido ritorno alla pace e alla stabilità in Europa, e continuerà a svolgere un ruolo costruttivo per raggiungere questo obiettivo”, ha affermato Xi in un discorso preparato ai media nella Grande Sala del Popolo a Pechino. Le sue parole riecheggiavano ciò che la Cina disse quando ciò accadde Ha offerto un ampio piano per la pace.

All’inizio della giornata, Putin è stato accolto in piazza Tiananmen con pompa militare e colpi di cannone.

Alla vigilia della sua visita, Putin ha affermato che la proposta della Cina potrebbe “gettare le basi per un processo politico e diplomatico che tenga conto delle preoccupazioni di sicurezza della Russia e contribuisca al raggiungimento di una pace sostenibile e a lungo termine”.

Zelenskyj ha affermato che qualsiasi negoziato deve includere il ripristino dell’integrità territoriale dell’Ucraina, il ritiro delle forze russe, il rilascio di tutti i prigionieri, il perseguimento dei responsabili dell’aggressione e le garanzie di sicurezza per l’Ucraina.

Putin ha detto che avrebbe informato Xi sulla situazione in Ucraina, aggiungendo: “Apprezziamo l’iniziativa dei nostri colleghi e amici cinesi di regolare la situazione”.

Dopo l’ultimo attacco russo in Ucraina la settimana scorsa, la guerra sta attraversando una fase critica con l’esercito ucraino stremato In attesa di nuovi rifornimenti Missili antiaerei e proiettili di artiglieria dagli Stati Uniti dopo mesi di ritardo.

READ  William Wragg si dimette dalla carica di capo del partito per la trappola del miele di Westminster

La dichiarazione congiunta di Cina e Russia critica ampiamente la politica estera degli Stati Uniti e attacca le alleanze formate dagli Stati Uniti, che la dichiarazione descrive come una “mentalità da guerra fredda”.

“Entrambe le parti hanno espresso grave preoccupazione per le conseguenze sulla stabilità strategica nella regione Asia-Pacifico causate da AUKUS”, si legge nella dichiarazione, riferendosi ad Australia, Regno Unito e Stati Uniti.

Cina e Russia hanno anche accusato gli Stati Uniti di dispiegare sistemi missilistici terrestri a medio raggio nella regione dell’Asia-Pacifico con il pretesto di esercitazioni congiunte con gli alleati. Hanno affermato che le azioni americane in Asia “cambiano gli equilibri di potere” e “mettono in pericolo la sicurezza di tutti i paesi della regione”.

La dichiarazione congiunta ha mostrato il sostegno della Cina alla Russia.

“Ci sono molti cinesi che stanno facendo del loro meglio per dare alla Russia volto e rispetto senza dire nulla di specifico, senza impegnarsi in nulla”, ha affermato Susan Thornton, ex diplomatica e membro senior del Paul Tsai China Center della Yale Law School. .

L’incontro è stato un’altra conferma della relazione amichevole “senza confini” che Cina e Russia hanno firmato nel 2022, prima dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

Da allora, la Russia è diventata sempre più dipendente economicamente dalla Cina, poiché le sanzioni occidentali hanno interrotto il suo accesso a gran parte del sistema commerciale internazionale. L’aumento degli scambi commerciali della Cina con la Russia, che lo scorso anno hanno raggiunto un totale di 240 miliardi di dollari, ha aiutato il Paese a mitigare alcuni dei peggiori contraccolpi delle sanzioni.

Mosca ha spostato la maggior parte delle sue esportazioni di energia verso la Cina e ha fatto affidamento sulle aziende cinesi per importare componenti ad alta tecnologia per le industrie militari russe per aggirare le sanzioni occidentali.

READ  La Francia convoca le famiglie dei diplomatici iraniani e emette avvisi di viaggio nel timore di un attacco a Israele

Xi ha dichiarato: “Il presidente Putin e io siamo d’accordo sulla necessità di cercare attivamente punti di convergenza negli interessi dei due paesi, per sviluppare i reciproci vantaggi, approfondire la complementarità degli interessi e realizzare i reciproci risultati”.

Xi si è congratulato con Putin per aver avviato il suo progetto Quinto mandato Ha segnato il 75° anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’ex Unione Sovietica e la Repubblica popolare cinese, istituite dopo la guerra civile nel 1949. Putin ha eliminato tutti i principali oppositori politici e non ha dovuto affrontare alcuna vera sfida nelle elezioni di marzo. Come Xi Jinping, non ha fatto piani per un potenziale successore.

“In una canzone popolare a quel tempo, 75 anni fa – e viene cantata ancora oggi – c’è una frase che è diventata uno slogan: ‘Russi e cinesi saranno fratelli per sempre'”, ha detto Putin.

Le relazioni militari tra Russia e Cina si rafforzarono durante la guerra. I due paesi hanno condotto una serie di esercitazioni di guerra congiunte negli ultimi anni, comprese esercitazioni navali e pattuglie di bombardieri a lungo raggio sul Mar del Giappone e sul Mar Cinese Orientale. Anche le forze di terra russe e cinesi si sono schierate nel territorio dell’altro Paese per condurre un addestramento congiunto.

La Cina rimane un mercato importante per l’esercito russo, mentre sta anche espandendo in modo significativo le sue industrie di difesa nazionali, compresa la costruzione di portaerei e sottomarini nucleari.

Putin aveva precedentemente affermato che la Russia condivide tecnologie militari molto sensibili con la Cina, il che ha notevolmente contribuito a migliorare la sua capacità di difesa.

___

Wu ha riferito da Bangkok. Hanno contribuito Yu Ping e Wanqing Chen a Pechino, Christopher Bowden a Taipei e Jim Heintz e Dasha Litvinova a Tallinn, Estonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto