Un ispettore della NASA è turbato dagli estesi danni allo scudo termico del modulo lunare

Nel novembre 2022, la NASA ha lanciato la prima missione orbitante senza equipaggio, Artemis 1, lanciando le più grandi ambizioni dell’agenzia di riportare gli esseri umani sulla superficie lunare.

Il volo, che ha visto la navicella spaziale Orion lanciata a bordo del razzo Space Launch System (SLS) dell’agenzia, è andato in gran parte come previsto, con la capsula in orbita attorno alla Luna e ritorno nel corso di tre settimane.

Sfortunatamente, la capsula Orion ha subito colpi durante il volo, secondo A Rapporto recente dall’ufficio dell’ispettore generale della NASA, mettendo potenzialmente a repentaglio l’imminente missione successiva con equipaggio dell’agenzia spaziale, soprannominata Artemis II.

Secondo il rapporto, gli ingegneri hanno scoperto crepe diffuse nello scudo termico di Orion in più di 100 località. Questo è solo uno dei sei problemi identificati dall’ispettore generale, suggerendo che la NASA ha interrotto il suo lavoro prima di poter lanciare un equipaggio di quattro persone sulla Luna e ritorno entro settembre 2025.

“Il volo di prova dell’Artemis I ha rivelato problemi critici che dovevano essere risolti prima che l’equipaggio potesse essere assegnato a una missione Artemis II”, afferma il rapporto.

Le cose sarebbero potute andare molto peggio durante Artemis I. I frammenti rotti dello scudo termico, mostrati nelle riprese della telecamera registrate dalla capsula, “hanno creato una scia di detriti invece di sciogliersi come previsto”.

L’autorità ha aggiunto: “Sebbene non vi siano prove di collisione con il modulo dell’equipaggio, la quantità e le dimensioni dei detriti hanno causato danni strutturali sufficienti a causare il malfunzionamento di uno dei paracadute dell’Orion”. “Se lo stesso problema si verificasse nelle future missioni Artemis, potrebbe comportare la perdita del veicolo o dell’equipaggio”.

READ  Pioggia meteorologica delle Tauridi meridionali: osserva le palle di fuoco nel cielo quando raggiungono il picco questo fine settimana

“Il team sta attualmente raccogliendo i risultati di una serie di test e analisi che determinano la teoria principale sul perché si verificano questi problemi”, ha detto la portavoce della NASA Rachel Kraft. Raccontare Ars TecnicaHa aggiunto che un team indipendente valuterà la situazione, un processo “previsto per essere completato quest’estate”.

Oltre ai problemi con lo scudo termico, gli ingegneri hanno scoperto anche “anomalie” nelle viti di separazione e distribuzione dell’energia della navicella.

Fortunatamente, la NASA sta “intervenendo per affrontare questi problemi”, aggiungendo protezione termica per colmare eventuali lacune causate dallo scioglimento e dalla corrosione dei materiali e impedire il surriscaldamento delle viti.

Secondo quanto riferito, gli ingegneri hanno anche affrontato “anomalie persistenti nella distribuzione dell’energia” probabilmente causate dalle radiazioni spaziali “apportando modifiche al software”.

Infine, il lancio del razzo SLS ha comportato notevoli danni sulla rampa di lancio, richiedendo riparazioni per un ammontare di 26 milioni di dollari, cinque volte il budget originariamente stanziato per questo scopo.

Insomma, resta da vedere se la missione prenderà effettivamente il via nella seconda metà del prossimo anno. Apportare modifiche significative allo scudo termico, già installato su Orion, a questo punto potrebbe ritardare notevolmente il lancio.

La NASA sta inoltre valutando diversi percorsi di rientro per ridurre al minimo i danni in caso di ritorno dell’equipaggio, inclusa la rotazione del veicolo o l’esecuzione di una manovra di “salto” sopra l’atmosfera terrestre.

Nonostante alcuni rischi importanti, Victor Glover, astronauta della NASA e membro dell’equipaggio di Artemis 2, non è turbato.

“Abbiamo molte persone coinvolte di cui ci fidiamo”, ha detto Glover. Ars. “Abbiamo le persone giuste. Se c’è una soluzione, la troveremo.”

READ  “Vortici” e tempeste spazio-temporali

Maggiori informazioni sulla missione: La nuova grafica Artemis II della NASA è davvero fantastica, voi tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto