James Anderson si ritira dopo il Lord’s Test contro le Indie Occidentali

Calerà il sipario su una carriera leggendaria sul terreno dove tutto ebbe inizio 21 anni fa

James Anderson è destinato a concludere la sua carriera con 188 test a suo nome Immagini Getty

James Anderson ha annunciato che si ritirerà dal cricket internazionale dopo il primo test estivo dell’Inghilterra al Lord’s, contro le Indie occidentali, chiudendo il sipario su una carriera leggendaria iniziata 21 anni fa.

Anderson, che compirà 42 anni a luglio, ha fatto il suo debutto nei test al Lord’s nel 2003 contro lo Zimbabwe. Ha continuato a prendere 700 wicket – Più di qualunque giocatore di bocce Nella data della prova. Il suo conteggio finale di 188 ODI sarebbe il secondo nella storia dei test, con Sachin Tendulkar davanti a lui con 200.

In una dichiarazione personale pubblicata su Instagram, Anderson ha confermato che rappresenterà l’Inghilterra per l’ultima volta, anche se in seguito ha parlato con la BBC Sarti podcast, e non ha escluso la possibilità di prolungare la sua carriera da giocatore con il Lancashire.

“Ciao a tutti. Solo una nota per dire che il primo Test dell’estate al Lord’s sarà il mio ultimo”, ha scritto Anderson su Instagram.

“Sono stati 20 anni meravigliosi a rappresentare il mio Paese, giocando il gioco che amo da quando ero bambino. Mi mancherà tantissimo giocare per l’Inghilterra. Ma so che è il momento giusto per farsi da parte e lasciare che gli altri realizzino i loro sogni proprio come ho fatto io, perché non esiste sentimento più grande.”

“Non avrei potuto farcela senza l’amore e il sostegno di Daniela, Lola, Robbie e dei miei genitori. Grazie mille a loro. E grazie anche ai giocatori e agli allenatori che rendono questo il miglior lavoro del mondo”.

READ  Incidente della Reno Air Race: due piloti uccisi in collisione alla conclusione della T-6 Gold Race

“Sono entusiasta delle nuove sfide che mi attendono, oltre a riempire le mie giornate con più golf.

“Grazie a tutti coloro che mi hanno supportato in questi anni, significa sempre molto, anche se il mio viso non lo dimostra spesso.

“Ci vediamo al test,

“Va bene

“Jimmy X”

Anderson in precedenza aveva l’ambizione di giocare i sei test dell’Inghilterra quest’estate contro le Indie occidentali e lo Sri Lanka, e si è persino rifiutato di escludere di partecipare agli Ashes 2025-26, a quel punto avrà 43 anni. Tuttavia, dopo un incontro faccia a faccia. Dopo un incontro sul campo da golf con il test coach Brendon McCullum in aprile e ulteriori conversazioni con l’amministratore delegato Rob Key, ad Anderson è stato detto che la squadra doveva guardare oltre lui quest’estate con l’obiettivo di costruire su quel tour in Australia.

La notizia di questo incontro è stata inizialmente pubblicata in Guardiano Venerdì la conferma è stata finalmente ottenuta da Anderson dopo 24 ore. Doveva apparire come parte della copertura in diretta della BBC della prima partita estiva femminile dell’Inghilterra contro il Pakistan a Edgbaston sabato, ma poi si è ritirato.

Parlando con SartiAnderson ha confermato che le sue discussioni con McCullum rientravano nella sua valutazione annuale, a sei mesi dall’inizio del suo contratto di un anno.

“Mi sento come se avessi parlato di questo per 10 anni con ogni allenatore con cui ho lavorato, chiedendo loro per quanto tempo giocherai”, ha detto Anderson. “Guardando al futuro, un 43enne può arrivare agli Ashes in 18 mesi? Sono giunto alla decisione ‘probabilmente no’. Dal mio punto di vista, sembra una forzatura in questa fase della mia carriera, e il loro punto di vista lo è , ci sono circa 15 test prima della serie Ashes, quindi dà loro il tempo di fare test ed esperienza con altri giocatori prima della serie Ashes.

READ  Damar Hamlin gioca la sua prima partita di NFL dall'arresto cardiaco

“Mi sento bene, ho avuto una carriera straordinaria. La questione della pensione è in circolazione da anni, da quando ho compiuto 30 anni e si è sviluppata ancora di più da quando ne ho compiuti 40. Mi sento davvero fortunato di essere riuscito a ottenerla. fino a questo punto e giocheremo ancora a questo livello molto alto.

Anderson ha raggiunto il traguardo di 700 wicket Test all’inizio di quest’anno nel quinto e ultimo tour dell’India in Test of England. Sebbene sia stato a lungo la spina dorsale dell’attacco inglese, ha lanciato solo 110 over in sette inning in quella serie dopo una brutale campagna di Ashes la scorsa estate in cui ha preso solo cinque wicket a 85,40 in quattro test. Anderson ha attualmente un contratto centrale di un anno che scade alla fine dell’estate.

Per quanto riguarda la sua carriera nella contea, Anderson ha ammesso che “non era pronto al 100%” per appendere le scarpe al chiodo e che avrebbe potuto partecipare alla seconda metà della campagna del campionato del Lancashire.

Ha detto: “Ci sono partite a fine stagione che al momento non escludo”. “Questa è una conversazione che devo avere con il Lancashire e vedere cosa vogliono fare.

“Fa parte del processo di riflessione. Non sono sicuro al 100% di cosa farò dopo. Sarà una conversazione in futuro con il Lancashire per vedere cosa vogliono fare e vedere se l’ho fatto o non.” “In realtà ho il desiderio e la voglia di farlo di nuovo, che sarà più avanti nel corso dell’anno.”

In una dichiarazione rilasciata dalla BCE insieme ad Anderson, il presidente della banca, Richard Thompson, ha dichiarato:

READ  Tyreek Hill dei Dolphins dice che i Chiefs "otterranno questo lavoro"

“Non credo che vedremo mai più un giocatore come Jamie. È stato un onore per noi tifosi inglesi guardarlo e meravigliarci della sua abilità con la palla.

“Il fatto che sia ancora al top del suo gioco all’età di 41 anni è fantastico, ed è una vera ispirazione e un modello per i suoi coetanei e per le generazioni più giovani.

“Il suo test finale promette di essere emozionante ed essendo stato lì per il suo primo test nel 2003, sarà un onore assistere al suo test finale al Lord’s a luglio.

“Il cricket inglese deve a Jimmy Anderson un saluto come nessun altro.”

Vithushan Ihantaraja è redattore associato presso ESPNcricinfo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto