CronacaPartinico

Cane ucciso a Partinico. Il cronista Oberto minacciato e offeso per aver pubblicato la notizia con qualche ora di ritardo

Gian Battista Oberto, storico collaboratore del nostro giornale e curatore del blog "Partinico Today" è vittima di un accanimento settario di presunti attivisti sui social.

Che i social siano contenitori capaci di raccoglie anche il peggio dell’animo dei propri utenti è cosa nota, in questo caso – tuttavia – a toccare il fondo del paradosso è un gruppo di supposti sostenitori dei diritti degli animali che con estrema violenza si sono scagliati contro il cronista Gian Battista Oberto, reo – secondo la legge di topolinia – di aver pubblicato con ritardo di qualche ora la notizia del massacro della cagnolina in quel di Partinico.

Minacce e offese che non possono passare sottotraccia agli occhi degli addetti ai lavori e che in nessun modo devono essere condivisione. E’ lo stesso Oberto a raccontare l’accaduto attraverso una nota pubblicata sulla pagina Facebook del suo blog: «”Partinico Today” – scrive il cronista – è un sito nato a maggio 2019 con lo scopo di informare sui fatti e le storie di Partinico e dei paesi vicini. Da qualche mese il progetto è parcheggiato ai box in attesa di nuove collaborazioni e della futura registrazione ufficiale della testata. Dopo i fatti di brutalità estrema che hanno colpito la cagnetta di Partinico ho ricevuto offese, infamie e finanche minacce da alcuni individui che accusano il sottoscritto e “Partinico Today” di essere complici di chi ha commesso il vile gesto solo perchè ho pubblicato la notizia con qualche ora di ritardo.».

La nostra testata, conoscendo le qualità umane e professionali di Oberto, esprime solidarietà e sostegno incondizionato al collega ed a “Partinico Today”. Da sempre “Il Tarlo” sostiene la libertà di stampa ed il pluralismo nel mondo dell’editoria locale, fatti come questo oltre che nell’assurdità sconfinano in una pericolosa idiozia collettiva che non può essere tollerata.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close