Il Dipartimento dell’Energia assegna 6 miliardi di dollari per la riduzione delle emissioni di carbonio da parte dell’industria

L’amministrazione Biden prevede di spendere fino a 6 miliardi di dollari in nuove tecnologie per ridurre le emissioni di anidride carbonica provenienti dalle industrie pesanti come l’acciaio, il cemento, i prodotti chimici e l’alluminio, che contribuiscono tutti in modo significativo al riscaldamento globale ma che finora sono stati estremamente difficili da ripulire.

Il ministro dell'Energia Jennifer Granholm ha detto lunedì che la sua agenzia Finanzierà parzialmente 33 diversi progetti in 20 stati Testare modi per ridurre le emissioni di un’ampia gamma di fabbriche e strutture industriali, definendolo “il più grande investimento di decarbonizzazione industriale nella storia americana”.

Constellium, un produttore di alluminio, riceverà fino a 75 milioni di dollari per costruire un impianto di colata di alluminio primo nel suo genere a Ravenswood, West Virginia, che può funzionare con combustibile a idrogeno combusto invece che con gas naturale.

Kraft Heinz, il produttore alimentare, riceverà fino a 170,9 milioni di dollari per installare caldaie elettriche e pompe di calore in 10 stabilimenti in tutto il paese, dove verranno utilizzate per generare grandi quantità di calore necessarie per cose come l’essiccazione della pasta senza bruciare direttamente combustibili fossili. .

Cleveland-Cliffs Corp., un produttore di acciaio, riceverà fino a 500 milioni di dollari per aiutare a smantellare una grande fornace che consuma carbone a Middletown, Ohio, e sostituirla con due fornaci che utilizzano l'elettricità per trasformare i rottami in acciaio. L’azienda sperimenterà anche modi per produrre acciaio utilizzando l’idrogeno.

Anche se i progetti stessi porterebbero a una riduzione relativamente piccola delle emissioni americane, la Granholm ha affermato che l’obiettivo è quello di dimostrare nuove tecnologie che potrebbero essere rapidamente implementate e “stabilire un nuovo standard di riferimento per la produzione pulita negli Stati Uniti e in tutto il mondo”.

READ  Una catena di hamburger punta sulla posizione nello stato di Washington

L’industria pesante è una delle maggiori fonti di inquinamento dovuto al riscaldamento globale del Paese, rappresentando quasi un quarto delle emissioni totali. Molti impianti bruciano carbone o gas naturale per produrre il calore necessario per produrre vapore, temprare il vetro o convertire il ferro in acciaio. I produttori di cemento rilasciano anidride carbonica come parte del processo di conversione del calcare in cemento. I produttori chimici utilizzano petrolio e gas come materie prime per i loro prodotti.

In teoria, esistono tecnologie che possono ridurre le emissioni. Pompe di calore industriali O Batterie termiche Può aiutare le piante a generare calore dall’elettricità rinnovabile. I produttori di cemento possono Cattura e seppellisci La loro anidride carbonica. I produttori di acciaio possono utilizzare idrogeno pulito al posto del carbone. Ma molte di queste soluzioni sono costose e sono ancora agli inizi.

“È diverso dal settore elettrico, dove il costo delle alternative ampiamente disponibili ai combustibili fossili come l’energia eolica, solare e le batterie è diminuito drasticamente”, ha affermato in una recente intervista Morgan Bazilian, professore di politiche pubbliche alla Colorado School of Mines. “In termini di settore, dobbiamo ancora vedere chiari vincitori al prezzo richiesto”.

I politici sono stati anche riluttanti a reprimere le emissioni industriali per paura che le fabbriche e i posti di lavoro si trasferissero offshore in luoghi con regole ambientali più flessibili.

Sebbene l’amministrazione Biden abbia annunciato limiti rigorosi alle emissioni di anidride carbonica da veicoli e centrali elettriche, finora ha evitato normative simili per settori industriali come l’acciaio o il cemento. Invece, l’amministrazione si è concentrata sul finanziamento delle nuove tecnologie nella speranza che diventassero più economiche e più ampiamente adottate.

READ  Futures Dow Jones: Oracle e Nvidia guidano la chiusura dei record S&P 500; 5 segnali di acquisto flash di azioni

Separatamente, varie agenzie federali hanno annunciato piani per l’acquisto di acciaio, cemento, asfalto e vetro realizzati con processi più puliti, nel tentativo di creare un mercato per materiali industriali a basse emissioni di carbonio.

Il denaro stanziato per i progetti nell'annuncio di lunedì proviene dal Dipartimento dell'Energia Programma di presentazioni industrialifinanziato ai sensi del bipartisan Infrastructure Act del 2021 e dell'Inflation Reduction Act del 2022.

I 33 progetti selezionati dovranno essere sottoposti a ulteriori trattative con l'agenzia prima di ricevere il finanziamento definitivo.

Una è Sublime Systems, una startup che esplora modi più puliti per produrre cemento. Tradizionalmente, i produttori di cemento bruciano grandi quantità di carbone o gas per generare temperature superiori a 2.500 gradi Fahrenheit, convertendo il calcare in calce e rilasciando anidride carbonica come parte della conversione chimica.

Al contrario, sublime Utilizza solo un processo alimentato elettricamente Che non richiede calore elevato o rilascio di anidride carbonica. L'azienda ha testato la sua tecnologia in un piccolo impianto pilota e una sovvenzione del Dipartimento dell'Energia del valore di 87 milioni di dollari aiuterà l'azienda a costruire il suo primo impianto commerciale a Holyoke, nel Massachusetts.

Leah Ellis, CEO di Sublime, ha dichiarato: “Questo finanziamento è prezioso. Molte nuove tecnologie per ridurre le emissioni industriali sono “troppo costose per i tradizionali venture capitalist e troppo rischiose per i tradizionali finanziatori di venture capital”, ha affermato. La condivisione da parte del Dipartimento dell’Energia dei costi iniziali dei progetti “accelera l’incremento di queste tecnologie che devono essere sviluppate e implementate a livello globale il più rapidamente possibile” per combattere il cambiamento climatico.

Il Dipartimento dell'Energia può anche finanziare diversi progetti che utilizzano una tecnologia emergente chiamata… Accumulo di energia termicaChe può utilizzare l’elettricità intermittente proveniente da parchi eolici o solari per riscaldare gradualmente mattoni o altri materiali, che possono poi essere utilizzati per produrre calore costante per i processi industriali.

READ  Le navette portano ritardi e qualche grattacapo

“L’area che viene spesso liquidata come la più difficile da decarbonizzare è il settore industriale”, ha affermato Ali Al-Zaidi, consigliere nazionale sul clima del presidente Biden. Ma ha aggiunto: “Questi progetti sono un ottimo esempio dell’ampiezza e della diversità delle tecnologie che possiamo implementare per svolgere questo lavoro di decarbonizzazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto