Balestrate

Balestrate. Approvati i progetti per la realizzazione dei cantieri di lavoro

Sono stati approvati dalla Giunta Comunale si Balestrate i progetti per la realizzazione dei cantieri di lavoro, finanziati dalla Regione Siciliana. I cantieri istituiti con legge di stabilità Regionale n° 3 del 17/03/2016, saranno avviati nei comuni siciliani inferiori a 150.000 abitanti che ne abbiano fatta richiesta. “Siamo molto soddisfatti – dichiara il Sindaco Vito Rizzo (nella foto) – per il lavoro portato avanti per l’ennesimo finanziamento che il Comune di Balestrate ha intercettato”.  I progetti previsti prevedono: la realizzazione di un parco giochi nell’ambito dell’area della scuola elementare A. Moro (54.816,54€); la realizzazione di recinzione metallica lungo la via Segesta e realizzazione di un tratto di marciapiede (92.083,18€). “Nei cantieri proposti dal Comune di Balestrate – dichiara l’assessore al Lavoro e vice Sindaco Gino D’Anna – lavoreranno venti operai, su una base di una graduatoria già pubblicata dal CPI di Partinico, due operai qualificati e due direttori dei lavori. Grazie a questi interventi – prosegue D’Anna – diamo seguito e continuità a una progettualità legata alla riqualificazione dell’intera Via Segesta, interventi attesi da oltre trenta anni, il progetto s’integra con la riqualificazione del sentiero dei pescatori, già appaltato dal Flag; col primo stralcio del progetto del parco giochi manteniamo un impegno preso in campagna elettorale con le famiglie e i bambini balestratesi, per fruire di uno spazio per giocare in un luogo sicuro”. L’approvazione di questi cantieri sarà una boccata d’ossigeno per i tanti disoccupati balestratesi, che per tre mesi avranno l’opportunità di vivere un’esperienza pratica sotto la direzione di formatori e istruttori designati dal Comune. Inoltre, sono di prossima approvazione anche il cantiere proposto insieme alla Parrocchia Sant’Anna di Balestrate e il cantiere di servizio per lavori di pubblica utilità, per un totale di altri venti disoccupati”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close